Archive for marzo, 2009

Siamo in una bolla!

domenica, marzo 29th, 2009

cosmological.jpg

“Potremmo trovarci all’interno di un gigantesco vuoto, ossia di una grande bolla sferica circondata da un universo con caratteristiche diverse. La nostra bolla, comunque, non sarebbe priva di materia in assoluto, perchè le stelle e le galassie più vicine a noi sono composte da materia, ma la densità dell’universo che sta al di là di essa sarebbe molto superiore”. L’accelerazione dell’espansione dell’universo mette a dura prova la sua visione isotropica e omogenea dando spazio a una nuova teoria cosmologica che va a intaccare quella eliocentrica del sistema solare. (altro…)

La memoria della Resistenza e la legittimità della Costituzione

giovedì, marzo 19th, 2009

memoria2.jpg

“Non avrei mai pensato che si dovesse cogliere l’occasione dell’anniversario del 25 Aprile, non tanto per rievocare gli eventi di quei giorni, quanto per spiegarne il significato storico, per farli capire a coloro che dopo mezzo secolo mostrano di non averli ancora capiti. La miglior prova della confusione che regna nel dibattito di questi giorni è la reiterata richiesta di «riconciliazione», senza che a questa parola si dia o si voglia dare un senso preciso. Sia detto allora una volta per sempre che, da un lato, l’Italia fascista, che è cominciata con una dittatura ed è finita alleata della Germania nazista, e, dall’altro, l’Italia, che dopo la caduta del fascismo, attraverso la guerra a fianco degli Alleati nel Sud e la guerra partigiana contro i tedeschi e i neo-fascisti della Repubblica di Salò nel resto del Paese, è rientrata a far parte delle nazioni civili e ha avviato un processo di democratizzazione che dura tuttora, sono storicamente irriconciliabili. Non so con quali argomenti si possa sostenere il contrario. Stato totalitario e democrazia sono antitetici.” (Norberto Bobbio, Democratici e no, in “La Stampa”, 25 aprile 1994) (altro…)

The New New Deal

lunedì, marzo 9th, 2009

what-do-you-see.jpg

“Il trucco non invecchia mai, l’illusione non perde smalto. Votate contro l’aborto: avrete la riduzione delle imposte sui redditi di capitale. Votate perché la nostra nazione torni a essere forte: avrete la deindustrializzazione. Votate contro quei professoroni universitari paladini del politicamente corretto: avrete la deregolamentazione del settore elettrico. Votate per levarvi il governo dalle scatole: avrete concentrazioni aziendali e monopoli in ogni settore, dai media al confezionamento della carne. Votate per tener testa ai terroristi: avrete tentativi di privatizzare la previdenza sociale. Votate per dare una lezione alle élites: avrete un ordine sociale in cui la concentrazione della ricchezza ha raggiunto livelli mai visti prima nel corso della vostra vita, in cui ai lavoratori è stato tolto ogni potere e gli amministratori delegati ricevono compensi al di là dell’immaginabile” (Thomas Frank, What’s the Matter with Kansas? How Conservatives Won the Heart of America, New York 2004, trad. e cit. a pp. 170-171). (altro…)

La sezione aurea

domenica, marzo 1st, 2009

thegoldenratio.jpg
Che cosa hanno in comune la disposizione dei petali di rosa e dei semi nelle mele, la forma a spirale di alcune galassie, un quadro come Il Sacramento dell’ultima cena di Dalì, i progetti di Le Corbusier e la successione di Fibonacci (1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, …)? Per quanto possa sembrare strano, in realtà questi elementi disparati sono tutti correlati tra loro da un numero particolare: una grandezza geometrica scoperta dai Pitagorici, definita da Euclide, illustrata da Leonardo sotto il nome di “divina proporzione” e infine studiata a fondo nell’Ottocento, quando si è ridefinita “sezione aurea”. Tale grandezza è simboleggiata dalla lettera greca phi (Φ) ed ha un valore di 1,6180…; fa parte degli irrazionali (non esprimibili da una frazione di numeri) e come tale composta da una serie infinita di decimali, che non presentano uno schema ripetitivo definito. (altro…)


facebook like