Archive for marzo, 2010

La cultura organizzativa della trasparenza

lunedì, marzo 29th, 2010

©sachlichkeit“Molti leader continuano a comportarsi come se potessero tener nascoste verità scomode o dannose, in modo che il mondo esterno non ne sia informato, ma è finito il tempo in cui ciò era realmente possibile. La diffusione dei blog ha cambiato l’idea stessa di trasparenza. Un tempo, il peggio che poteva succedere ad un’organizzazione con scheletri nell’armadio era che una persona bene informata, e allo stesso tempo determinata e credibile, decidesse di raccontare tutto a uno stimato giornalista. Oggi, l’autore di denunce, un tempo isolato e vulnerabile, non ha più bisogno di rivolgersi a un cronista, o di giocarsi la carriera appellandosi all’opinione pubblica. Si può dire quello che si sa in modo anonimo, dopo di che i blog provvedono a diffonderlo nel cyberspazio alla velocità degli impulsi elettromagnetici.” (altro…)

Link. La scienza delle reti

venerdì, marzo 19th, 2010

©ramify
7 febbraio 2000: il sito Yahoo.com viene messo in ginocchio da un miliardo di richieste simultanee di accesso. Vista la gravità dell’accaduto si è subito pensato ad un attacco frutto di un gruppo di hacker professionisti. Il risultato finale dell’indagine suscita sconcerto: l’artefice di tutto era un ragazzo adolescente che non era neanche molto esperto di informatica. Un neofita (MafiaBoy) era riuscito nell’impresa di prendere inconsapevolmente in mano l’arma più potente che esista: il controllo di una rete. Per comprendere fenomeni come questo, la scienza, armata di nuovi strumenti matematici, conosciuti come grafi, cerca di ricostruire le strutture delle interconnessioni che governano lo spazio virtuale e reale. Le recenti scoperte hanno fornito risultati sorprendenti, dal momento che mappe dei rapporti finanziari sono molto simili ai grafi dei geni del cancro e alle mappe del web. Poche semplici leggi governano la struttura e l’evoluzione di reti molto complesse. (altro…)

Il sommerso della Repubblica

martedì, marzo 9th, 2010

©blackmask“Sappiamo bene, e lo abbiamo già rilevato, che la radice del totalitarismo fascista affonda nel corpo sociale della nazione, là dove sono privilegi che non vogliono cedere il passo alla giustizia che avanza fatalmente in una società democratica, là dove sono angustie mentali, egoismi e chiusure, là dove si teme la libertà e non si crede alla sua forza creativa, redentrice e in definitiva ordinatrice e garante, là dove si guardano in superficie le cose ed il cammino della storia, là dove ci si affida incautamente alla illusoria efficacia risolutrice della forza.” (Aldo Moro, 1962) (altro…)

Un nuovo genere di Malwares di nome Scarewares

lunedì, marzo 1st, 2010

©spark
Molte persone sostengono che il 2010 sarà l’anno della sicurezza informatica. La crisi economica unita alla crescita delle possibilità offerte dal cloud computing rende la gestione dei dati elettronici un compito molto complesso. E’ evidente che l’espansione dei social network mette a repentaglio la sicurezza non solo delle grandi industrie ma del singolo individuo: ne è un esempio il caso dell’attacco alla rete Twitter.
La gestione della sicurezza dati è un argomento molto delicato che richiede uno sforzo elevato, una grande collaborazione tra i protagonisti ed una maggiore sensibilità di ogni utente. (altro…)


facebook like