Archive for luglio, 2012

Quantum Computing. Che importanza ha?

lunedì, luglio 30th, 2012

©leonardo
Lo sviluppo dell’information technology ha cambiato le nostre abitudini quotidiane rendendo la nostra vita strettamente legata all’uso del PC. Il computer è un oggetto di interesse generale. Ad oggi il PC non è molto diverso dalla macchina di Zuse (il primo modello di PC) se non per le performance in termini di miniaturizzazione e di velocità computazionale. Ogni computer dal punto di vista classico ha come unità fondamentale d’informazione il valore binario 0 1. Ogni operazione svolta da un PC si identifica con una serie di 0 e 1 formando istruzioni di 32 o 64 unità a seconda della tecnologia implementata. L’avvento dei quantum computer cambierebbe il modo di concepire l’elaborazione di calcolo permettendo di esplorare una strada più veloce ed efficiente per i computer convenzionali. Invece di usare dati in forma binaria (logica: acceso o spento) l’approccio quantistico prevede l’uso di imput laser per eccitare atomi che rispondono in termini quantistici. La difficoltà di implementare tale tecnologia in termini logico matematici è ben espressa da Niels Bohr che afferma “Se qualcuno affermasse che riesce a pensare o parlare di fisica quantistica senza diventare pazzo, questo dimostrerebbe soltanto una cosa che non ha compreso nulla di essa….”

(altro…)

Fascismi: la molteplicità di una categoria dell’identificazione politica

lunedì, luglio 23rd, 2012

©clamptraces2“Il fascismo significava cose diverse per svariate persone e quindi le attirava per differenti motivi. Sottoporli ad analisi porterebbe però a una definizione vaga e allo stesso tempo poco giovevole. A cinquant’anni dalla fine del fascismo, un’antica spiegazione ha ancora molto da offrire: esso era la manifestazione di una crisi morale e culturale in cui i valori tradizionali, religiosi e umanisti non contavano più granché. Il fenomeno si sviluppò a causa del delirio generato dalla Prima guerra mondiale, dell’insicurezza, dell’immaturità politica, della rivolta contro la ragione e della reazione contro l’atomizzazione della società”. (altro…)

L’acqua

lunedì, luglio 9th, 2012

©planetH2O
Fermiamoci un attimo: prendiamo un bicchiere, versiamoci dell’acqua e poniamolo davanti ai nostri occhi sul tavolo. Che cosa rispecchia l’acqua nel bicchiere? Possiamo vedere riflesso nell’acqua la stanza in cui ci troviamo, il paesaggio fuori della finestra, il nostro viso incuriosito. Riflette quindi luci, forme, colori. Questo mistero dell’acqua lo conoscete già; ora accendete della musica, esprimete i vostri sentimenti e le molecole dell’acqua rifletteranno le vostre vibrazioni. Masaru Emoto, nel 1984, inizia a studiare l’acqua con un analizzatore a risonanza magnetica, inventato qualche anno prima da Lee H. Lorenzen, registrando una serie di mappature magnetiche di diverse acque. La svolta avviene solo qualche anno più tardi quando lo scienziato ha l’intuizione di congelare l’acqua e fotografare i cristalli formatasi. Inizia così una raccolta infinita di immagini di diversi cristalli formati dall’acqua in diverse condizioni e di diversi luoghi che porta alla pubblicazione nel giugno del 1999 del libro Messages of water.
L’acqua è senza dubbio la sostanza più straordinaria della Terra, ad essa è associato spesso il concetto di vita e con questo post vogliamo condurvi in un viaggio straordinario all’interno dell’acqua pieno di fascino al limite tra la scienza e la fede. (altro…)


facebook like