Archive for febbraio, 2015

Contro il fanatismo

sabato, febbraio 21st, 2015

©nailshead

“[…] Ritengo che l’essenza del fanatismo stia nel desiderio di costringere gli altri a cambiare. Quell’inclinazione comune a rendere migliore il tuo vicino, educare il tuo coniuge, programmare tuo figlio, raddrizzare tuo fratello, piuttosto che lasciarli vivere. Il fanatico è la creatura più disinteressata che ci sia. È un grande altruista. Il fanatico è più interessato a te che a se stesso, di solito. Vuole salvarti l’anima, vuole redimerti, vuole affrancarti dal peccato, dall’errore, dal fumo, dalla tua fede o dalla tua incredulità, vuole migliorare le tue abitudini alimentari, impedirti di bere o di votare nel modo sbagliato. Il fanatico si preoccupa assai di te: o ti si butta al collo perché ti vuol bene sul serio o punta alla gola, nell’eventualità che ti mostri irriducibile. […] Il fanatico è più interessato a voi che a se stesso perché ha un io molto piccolo, o perché non ce l’ha affatto.” Le parole dello scrittore israeliano contemporaneo Amos Oz, tratte dal testo che qui recensiamo, spiegano chiaramente cosa egli intenda per “fanatismo” ed inquadrano in modo originale la figura del fanatico: questi non è solo il perfido pazzo furioso che si imbottisce di esplosivo e salta in aria in una discoteca o su una metropolitana, ma è anche colui che, nascondendosi dietro un sorriso generoso, non accetta altro che la propria visione del mondo e desidera che tutti la assumano, per amore o per forza. (altro…)


facebook like