Posts Tagged ‘corpo’

La tecnica come sapere incorporato

domenica, luglio 9th, 2017

combi“Il corpo è conoscenza, dà senso, crea relazioni: ma la tecnologia interviene, supera la tecnica, in parte le si sovrappone e con essa coesiste, produce la macchina modificando gli spazi, i tempi, le relazioni, la comunicazione: ogni qualvolta si compie una rivoluzione tecnica si compie anche una rivoluzione culturale perché i grandi sistemi tecnici sono pure sistemi culturali.” (altro…)

Il corpo che ci unisce

venerdì, settembre 30th, 2016

 

nancy

“La mie mani si toccano, il mio corpo riconosce se stesso venendo a sé da un fuori che è, esso stesso, intento nell’atto di recuperare il mondo che è fuori di sé.”
Il corpo umano visto da un filosofo si trasforma in un formidabile pretesto per lanciarsi in associazioni simboliche. Viviamo tutt’uno col nostro corpo, avvertiamo la nostra identità personale come identità corporea, basta però soffermarsi un attimo a riflettere insieme ai filosofi per capire quanto sia arduo l’obiettivo di individuare la sede della coscienza: Dove sono io dentro al mio piede, alla mia mano, al mio sesso, al mio orecchio? Dove sono io in questo viso, nei suoi lineamenti, nelle sue tracce, nelle sue obliquità e nei suoi tremori? Chi sono io nei contorni di questa bocca che dice «io»?Ponendosi queste domande si può arrivare a considerare il proprio corpo come un’alterità da se stesso, un vero e proprio corpo estraneo. Quindi ogni corpo è estraneo agli altri. Eppure ci permettiamo di diffidare di altri corpi che chiamiamo “stranieri”, quando un momento di riflessione è sufficiente per sentirsi stranieri a se stessi. (altro…)

Altri colori, altri sguardi

domenica, maggio 29th, 2016

mccurry_1

“Preferisco lavorare con le persone, piuttosto che fotografarle di nascosto. È importante stabilire un rapporto di rispetto e di interesse reciproci col soggetto, avvicinarsi quanto basta per guardarsi negli occhi e scambiare qualche parola. Gli occhi sono così espressivi, ci dicono tutto sul carattere di una persona e sulla sua situazione. Voglio che mi guardino in faccia, in modo che stabiliscano un contatto con me, che si trasferirà poi alle persone che vedranno la foto.” (altro…)

Costrizioni corporee

lunedì, luglio 27th, 2015

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

“La vedova indiana porta il segno di una violenta non accettazione sociale. O viene distrutta nel corpo e nell’anima o decide di sacrificare il proprio corpo.”
Culture antiche o recenti, di ogni angolo del pianeta, hanno sviluppato i più ingegnosi metodi per regolamentare la vita quotidiana, gli eventi solenni, i reati, le classi, le caste di appartenenza. Il controllo sociale è stato spesso esercitato direttamente sul corpo fisico delle genti a loro soggette, infierendo particolarmente sulle donne.
Per assicurare il consenso era necessario incorporare queste normative nel tessuto tradizionale, culturale e soprattutto religioso delle comunità, ma per garantirne l’efficacia non c’era niente di meglio che imprimerle sulla pelle stessa delle persone, agendo sul loro aspetto, sulla loro sensibilità, sul dolore, segregando, torturando… Leggendo come venivano accettate certe pratiche, si rimane sgomenti di fronte a quelle che oggi appaiono come assurdità, quando non autentici orrori.

(altro…)

Una storia estetica dell’animale-uomo

giovedì, gennaio 29th, 2015

corpo_2 (1)“La mia rabbia era diretta principalmente verso tre categorie di adulti: i capi militari, i capi politici e i capi spirituali, che insieme avevano causato o perdonato la Prima e la Seconda Guerra Mondiale.”
Desmond Morris è un ribelle, intellettualmente ribelle. Non si è mai preoccupato di andare contro moralismi e convenzioni, pur di indagare chi siamo veramente al di là delle ipocrisie; avendo sempre come punto focale fisso la nostra natura animale, riconducendo quindi ogni comportamento alla corporeità, escludendo categoricamente le sovrastrutture filosofiche e religiose. (altro…)

Riflessioni intorno al nostro corpo

martedì, dicembre 23rd, 2014

corpo_1

“… è nel corpo e tramite il corpo che ciascuno di noi è nato, vive, muore; ed è nel corpo e per suo tramite che ci s’inserisce nel mondo e si incontrano gli altri.”
Fin dai tempi antichi si è parlato della nostra componente fisica, discutendo di quel che siamo come se – paradossalmente – il nostro corpo fosse altro da noi. Secoli di discussioni dimostrano quanto avvertiamo questo corpo – cioè noi stessi – come un fardello o un enigma da decifrare.
Le produzioni saggistiche dell’ultimo decennio affrontano l’argomento da punti di osservazione di differenti discipline; in questa occasione apriremo uno spiraglio per uno sguardo filosofico. (altro…)

Il corpo delle donne

domenica, gennaio 20th, 2013

©intothemagazine1“I pericoli derivanti da un quasi monopolio televisivo che trasmette programmi in molti casi inutili o peggio, dannosi non sono stati valutati correttamente il risultato è sotto i nostri occhi: da venticinque anni, la maggior parte delle persone guarda quelle tramissioni rinunciando a essere attrice della propria vita, cedendola in gestione alla tv; in cambio, ne riceve intrattenimento a basso costo. Un paese drogato da una proposta mediatica di sesso a buon mercato, da notizie piccanti a tutte le ore che impediscono di prendere coscienza, di innalzare il livello di consapevolezza su cosa conta veramente nella vita.” (altro…)


facebook like