Posts Tagged ‘genere’

Raschiare il fondo della paternità: il padre come testimone dell’unione di legge e desiderio

martedì, aprile 8th, 2014

©intoconcrete“L’espressione “papi”, recentemente alla ribalta della cronaca politica italiana a causa di innumerevoli giovani donne (papi-girls) che così si rivolgono al loro seduttore, mette in evidenza la degenerazione ipermoderna della legge simbolica della castrazione. La figura del padre ridotta a “papi”, anziché sostenere il valore virtuoso del limite, diviene ciò che autorizza alla sua più totale dissoluzione. Il denaro elargito non come riconoscimento di un lavoro, ma come puro atto arbitrario, l’illusione che si possa raggiungere l’affermazione di se stessi rapidamente, senza rinuncia né fatica, l’enfatizzazione feticistica dei corpi femminili come strumenti di godimento, il disprezzo per la verità, l’opposizione ostentata nei confronti delle istituzioni e della Legge, l’esibizione di se stessi come un io forte e onnipotente, il rifiuto di ogni limite in nome di una libertà senza vincoli, l’assenza di pudore e di senso di colpa costituiscono alcuni tratti del ribaltamento ipermoderno della funzione simbolica del padre che trovano una loro sintesi impressionante nella figura di Silvio Berlusconi.” (altro…)

Dove sono gli uomini?

lunedì, marzo 10th, 2014

©inshadow“Ma che succede? Dove sono gli uomini, fisicamente e metaforicamente? Soprattutto, che cosa fanno mentre un esercito di donne li cerca e non li trova? Perché le donne sono tutte in giro, in viaggio, da qualche parte, spesso tra di loro, intente a fare o progettare qualcosa, mentre gli uomini sembra che si siano nascosti e non rispondano alle invocazioni che giungono da ogni parte? […] Gli uomini di questa generazione sono in un non luogo, privi di collocazione e di dimensione, alienati tra lavoro che cambia, vita familiare esplosa, relazioni remote, socialità insoddisfacente. Vengono spinti in questa no man’s land (appunto…) dallo straripare vitalistico, energetico ed esistenziale delle donne, che invece coprono tutto il campo, vivono con passione ed entusiasmo, malgrado i problemi anche enormi, ancora discriminate e oggetto di violenza, ma certamente dotate di un coraggio e di una forza che mai, forse, avevano avuto prima. Certamente superiori a quelli degli uomini (oggi basta davvero poco).” (altro…)

Media e genere: modelli e stereotipi nella costruzione dell’identità femminile maschile

martedì, luglio 9th, 2013

shopwindow

“Gli uomini agiscono e le donne appaiono. Gli uomini guardano le donne. Le donne osservano se stesse essere guardate. Ciò determina non soltanto il grosso dei rapporti tra uomini e donne, ma anche il rapporto delle donne con loro stesse. Il sorvegliante che la donna ha dentro di sé è maschio, il sorvegliato femmina. Ecco dunque che ella si trasforma in oggetto, e più precisamente in oggetto di visione: in veduta.” (citato a p. 77, J. Berger, Questione di sguardi, Milano 1998, p. 49) (altro…)

Al di qua della farfallina di Belen: la sessualità degli italiani

giovedì, agosto 9th, 2012

©palazzo“Un’ampia maggioranza di italiani (superiore al 90%), con ridotte differenze tra uomini e donne, ha fatto propria una concezione multidimensionale della sessualità, riconoscendole una pluralità di funzioni e di significati considerati concomitanti e di pari valore:  il darsi piacere reciproco tra i due partner, la comunicazione, la cura della relazione e l’espressione di sé.” (altro…)


facebook like