Posts Tagged ‘giustizia’

“Il sogno della giustizia”: quarant’anni dal golpe contro Salvador Allende

giovedì, settembre 19th, 2013

unpeso“Siamo di fronte a un vero e proprio scontro frontale fra le grandi compagnie multinazionali e gli stati, che subiscono delle interferenze nelle loro decisioni fondamentali – politiche, economiche e militari – da parte di organizzazioni che non dipendono da nessuno stato e che nel complesso delle loro attività non sono controllate da nessun parlamento, da nessuna istituzione rappresentativa dell’interesse collettivo. In una parola, è tutta la struttura politica del mondo a essere sconvolta. Le grandi imprese multinazionali non solo attentano agli interessi dei Paesi in via di sviluppo, ma la loro azione incontrollata e dominatrice agisce anche nei Paesi industrializzati in cui hanno sede. La fiducia in noi stessi che incrementa la nostra fede nei grandi valori dell’umanità,  ci dà la certezza che questi valori dovranno prevalere e non potranno essere distrutti.” (discorso tenuto da Salvador Allende di fronte all’Assemblea delle Nazioni Unite, 4 dicembre 1972). (altro…)

Indignatevi! Un appello per una nuova resistenza

martedì, marzo 29th, 2011

anti-fascist“Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni premonitori dovunque la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col terrore dell’intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l’informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti modi sottili la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l’ordine, ed in cui la sicurezza dei pochi privilegiati riposava sul lavoro forzato e sul silenzio forzato dei molti.” (Primo Levi, Un passato che credevamo non dovesse tornare più, in “Corriere della Sera” dell’8 maggio 1974). (altro…)

I costi sociali e morali della riforma della giustizia

giovedì, novembre 19th, 2009

©soap

“A questo punto i nostri politici hanno avuto un colpo di genio (quello che, sciaguratamente, stanno avendo anche adesso, a circa dieci anni di distanza). Se non riusciamo a fare quello che vogliamo perché la Costituzione ce lo impedisce, beh, che problema c’è? Cambiamo la Costituzione nella parte in cui reca i principi che non ci permettono di fare quello che vogliamo. E poi facciamo quello che vogliamo. Insomma: se la Costituzione dice che è irragionevole non considerare prova valida nel processo quello che è stato acquisito come prova nella fase delle indagini dal Pubblico Ministero, cambiamo la Costituzione e facciamole dire una cosa diversa.”
“Quello che nessuno dice mai […] è che l’autonomia e l’indipendenza dei Giudici, il loro non dover rispondere a nessuno (a nessun politico, nessun ricco, nessun potente; ma al CSM sì, eccome!), il loro indagare, decidere, “giudicare” senza pressioni, istruzioni, segnalazioni ecc.; tutto questo costituisce una garanzia per i cittadini. Non per i Giudici, per i cittadini.” (altro…)

Un mondo diverso è possibile

giovedì, novembre 29th, 2007

©flowers

“Un altro mondo è possibile”. Queste poche parole devono diventare una convinzione radicata di tutti coloro che non accettano le ingiustizie causate dai processi di mondializzazione che vanno sotto il nome di globalizzazione. Tali processi non sono inevitabili, non sono decisi dal fato, ma sono il frutto di scelte di élites politiche, economiche e culturali.
Ecco il nocciolo del pensiero di J. E. Stiglitz, che con le sue alte competenze in ambito economico illustra il fallimento di una politica neoliberista sconsiderata e spesso criminale, fortemente voluta dagli USA negli anni ’90. Questa politica deve essere sostituita da una nuova linea progettuale mondiale, decisa quanto più possibile in maniera democratica e volta a garantire giustizia ed equità per tutti i popoli attraverso la ridistribuzione delle ricchezze. Non si tratta di una utopia, ma di riforme concrete che secondo Stiglitz si possono fare. (altro…)


facebook like