Posts Tagged ‘tecnologia’

L’Istituto Comprensivo 9 di Bologna: la scuola del futuro

venerdì, luglio 8th, 2016

aula3_geografia3Avanguardie educative, nuove tecnologie digitali, modernità; e ancora tradizione, inclusione, interesse per i bisogni degli alunni più fragili e considerazione per le ambizioni di quelli dotati: questo, e molto altro, è l’Istituto Comprensivo 9 di Bologna, polo 3.0, ente di formazione per i docenti, luogo in cui nasce una pluralità di progetti che lo qualificano come eccellenza, tra le poche d’Italia.
Un riconoscimento importante, che mi coinvolge in prima persona perché da cinque anni insegno al suo interno: e il contatto con colleghi e situazioni stimolanti mi ha consentito di ampliare enormemente il bagaglio delle mie competenze professionali, nonché di arricchire sul piano umano.
Ciò mi ha spinto a scrivere per il blog un ‘post-esperienza’. (altro…)

Le mele di Chernobyl sono buone. Mezzo secolo di rischio tecnologico

domenica, agosto 9th, 2009

apple

“Le mele di Chernobyl sono buone? Certo basta seppellire il torsolo in profondità. Recitava una barzelletta russa in circolazione dopo il disastro che ha cambiato per sempre il nostro immaginario sull’energia nucleare. Che la società debba proteggersi dai nuovi pericoli di origine antropica – talvolta aggravati da sottovalutazione del rischio, interessi di parte, carenza di informazioni, iniqua distribuzione di rischi e benefici, danni irreversibili che si estendono a luoghi remoti e generazioni future – era chiaro già in quel 1986, ma oggi lo è più che mai: la riflessione sui rischi connessi allo sviluppo di scienza e tecnologia non può essere rimandata oltre.”
(altro…)

Scienza spa, scienzati, tecnici e conflitti

lunedì, gennaio 19th, 2009

scienzaspa.jpg

L’infiltrazione del digitale nel quotidiano è stata tutta tesa all’instupidimento. Come in molti ambiti il libero approccio e la libera sperimentazione sono guardati con diffidenza da chi agisce sui processi di massificazione dei media e delle tecnologie, e quindi c’è stata una volontà precisa di esoterizzare la tecnologia a favore di interfacce comode. Penso che sia stato uno sforzo cosciente, da parte delle grandi lobby di potere a livello planetario, il favorire l’instupidimento di chi usufruisce quotidianamente della tecnologia e di chi potrebbe cercare qualcosa attraverso la tecnologia, anziché sfruttarla strumentalmente per le proprie necessità. L’etica hacker si basa sulla liberazione e sulla ricerca dei meccanismi con cui le cose funzionano. La diffusione del digitale si è basata sull’offuscamento di questi meccanismi.” (Blicero del Laboratorio Hacker di Milano L.o.a.) (altro…)

Lo sviluppo sostenibile

sabato, dicembre 29th, 2007

svilupposostenibilem.jpg

“Soddisfare i nostri bisogni senza compromettere la vita delle generazioni future”.

Alessandro Lanza presenta un quadro mondiale di impoverimento naturale generalizzato, che procede ad una velocità preoccupante. Bisogna intervenire con un provvedimento globale superando gli interessi locali e creando un incentivo economico che faccia da garante per il proseguimento degli accordi internazionali necessari. La soluzione di sostenibilità  dello sviluppo deve passare attraverso un trasferimento tecnologico tra Nord e Sud del mondo con una “implementazione congiunta” sostenuta da una cooperazione bilaterale dei paesi coinvolti. L’esempio di Decin (progetto congiunto tra industrie elettriche statunitensi e centrale a carbone ceca) e quello di collaborazione tra Norvegia e Brasile ci fanno ben sperare per il ns futuro.

(altro…)


facebook like